GIURISPRUDENZA

   

RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (R.S.P.P.)

Argomenti trattati nelle sentenze

 

Designazione inefficace in caso di nomina di persona priva di requisiti come RSPP

Solo l'interpretazione qui adottata si presenta rispettosa della disciplina contenuta nella Direttiva citata e dell'interpretazione che del regime comunitario ha dato, con efficacia vincolante, la Corte di Giustizia nella sentenza citata. Il che impone di considerare l'art. 55 del d.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 in continuità con la previsione degli artt. ..... 

Vai alla sentenza per esteso >>  

INCENDIO DI UNA AZIENDA E RESPONSABILITA' DEL RSSP

Quanto alla irrilevanza delle condotte colpose addebitate a fronte della causalità esclusiva rappresentata dalla condotta dolosa di terzi, la sentenza impugnata ha dato ben conto di tale causalità iniziale, ma ha individuato (nel combinato tra testo degli addebiti e testo della motivazione) un concorso di cause, col ritenere che l'incendio e il disastro si siano prodotti nella loro concreta dimensione, anche grazie al contributo delle condotte colpose degli imputati espressamente indicate nel capo di imputazione con la contestazione esplicita di tale contributo causale ..... 

Vai alla sentenza per esteso >>  

MANCATA SEGNALAZIONE DI PERICOLO

Con particolare riguardo alle funzioni che il D.Lgs. n. 626 del 1994, art. 9, riserva al responsabile del servizio di prevenzione e protezione, l'assenza di capacità immediatamente operative sulla struttura aziendale non esclude che l'inottemperanza alle stesse - e segnatamente la mancata individuazione e segnalazione dei ..... 

Vai alla sentenza per esteso >>  

OMISSIONi DEL RSPP

Con particolare riguardo alle funzioni che la legislazione riserva al "responsabile del servizio di prevenzione e protezione", l'assenza di capacità immediatamente operative sulla struttura aziendale non esclude che l'inottemperanza alle stesse - e segnatamente la mancata individuazione e segnalazione dei fattori di rischio delle lavorazioni e la mancata elaborazione delle procedure di sicurezza, nonchè di informazione e formazione dei lavoratori - possa integrare un'omissione "sensibile" tutte le volte in cui ..... 

Vai alla sentenza per esteso >>  

POTERI DI SPESA E ORGANIZZATIVI

Consegue da tutto ciò che anche il L., dirigente della Ditta F. con compiti attinenti anche alla sicurezza sul lavoro, doveva ritenersi destinatario delle norme antinfortunistiche iure proprio, sicché egli aveva l'obbligo di vigilare e provvedere alla ..... 

Vai alla sentenza per esteso >>  

REQUISITI DI VALIDITA' DELLA DELEGA CONFERITA AL RSPP

Quanto all’esonero da responsabilità del datore di lavoro, una volta che vi sia stata la nomina della persona designata per la sicurezza gli argomenti esposti dalla corte non sono viziati da illogicità. Correttamente e secondo i principi più volte affermati da questa Corte entrambi i giudici di merito hanno affermato che la delega delle funzioni non ..... 

Vai alla sentenza per esteso >>  

RESPONSABILITA' DEL RSPP

L'affermazione di responsabilità del ricorrente deriva proprio dalla qualifica ricoperta di Responsabile del servizio di Prevenzione e Protezione figura questa che, pur svolgendo all'interno della struttura aziendale un ruolo non gestionale ma di consulenza, ha l'obbligo giuridico di adempiere diligentemente l'incarico affidatogli e di collaborare con il datore di lavoro, individuando i rischi connessi all'attività lavorativa e fornendo le opportune indicazioni tecniche per risolverli, all'occorrenza disincentivando eventuali .....

Vai alla sentenza per esteso >>  

In proposito, si rileva che la sentenza non pone in discussione il principio che il responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) che non è titolare di alcuna posizione di garanzia rispetto all'osservanza della normativa antinfortunistica e che lo stesso opera, piuttosto, quale "consulente" in tale materia del datore di lavoro, il quale è (e rimane) direttamente tenuto ad assumere le necessarie iniziative idonee a neutralizzare le situazioni di rischio. In effetti, la "designazione" del RSPP, che il datore di lavoro è tenuto a fare non equivale a ''delega di funzioni'' ai fini del .....

Vai alla sentenza per esteso >>  

Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP), benché come semplice ausiliario del datore di lavoro non sia chiamato a rispondere dell’inosservanza alle norme di prevenzione degli infortuni, può concorrere con il datore di lavoro nella responsabilità per ..... 

Vai alla sentenza per esteso >>  

Ne consegue che il responsabile del servizio di prevenzione e di protezione qualora, agendo con imperizia, negligenza, imprudenza o inosservanza di leggi e discipline, abbia dato un suggerimento sbagliato o abbia trascurato di segnalare una situazione di rischio, inducendo, così, il datore di lavoro ad omettere l'adozione di una doverosa misura prevenzionale, risponderà dell' ..... 

Vai alla sentenza per esteso >>  

Nell'impugnata sentenza è stato precisato che l'ing. Pa. aveva dichiarato di non essere a conoscenza di tale lavorazione: dunque, in assenza di informazioni rilevanti che avrebbero dovuto essere fornite da persone informate, "in primis" il ..... 

Vai alla sentenza per esteso >>  

Nel caso di specie, la sentenza impugnata ha ritenuto un concorso diretto tra i due soggetti laddove non era stato adempiuto il dovere d'informazione del dipendente in ordine ai rischi e precauzioni da adottare in siffatte attività da svolgersi, comunque in luoghi più adatti, attribuendo a tale informativa valenza di ..... 

Vai alla sentenza per esteso >>  

RSSP E DELEGA DI FUNZIONI

La "designazione" del RSPP, che il datore di lavoro è tenuto a fare a norma di legge (cfr., ora, il Decreto Legislativo n. 81 del 2008, articolo 31; individuandolo, ai sensi del successivo articolo 32, tra persone i cui requisiti siano "adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative"), non ..... 

Vai alla sentenza per esteso >>  

Tenuto conto dei compiti e dei relativi poteri attribuiti al RSPP, tra i quali rientra l'obbligo dell'individuazione dei fattori di rischio e delle misure da adottare per la sicurezza e la salubrità dell'ambiente di lavoro: nello svolgimento di tali compiti, peraltro, il RSPP opera "per conto" del datore di lavoro, svolgendo ..... 

Vai alla sentenza per esteso >>  

                            
                         
Sicurezzaonline declina ogni e qualsiasi responsabilità per possibili errori od omissioni, 
nonché per eventuali danni derivanti dall'uso dei testi e dei relativi ipertesti sopra riportati.
    

Home page | In primo piano | Legislazione | Enti normativi | Norme tecniche | Aziende | Forum | Faq | Special links | Come abbonarsi