FAQ

       

DISABILI

    

1

Domanda
A quali sanzioni va incontro il progettista che assevera la legittimità delle opere senza tenere conto della normativa sulle barriere architettoniche?

Risposta
Una recente sentenza della Corte di Cassazione, la n.
..... (continua)  

2

Domanda
Nel decreto 236 del 14 giugno 1989 si legge al Capo II, articolo 3, al punto 3.2 "L'ascensore va comunque installato in tutti i casi in cui l'accesso alla più alta unità immobiliare è posto oltre il terzo livello, compresi i livelli interrato e/o porticati". Per primo livello fuori terra si intende il primo piano e pertanto non occorre l'ascensore fino al terzo piano (cioè per edificio composto da piano terra, primo, secondo e terzo piano)? L'eventuale livello interrato costituito da cantine, che essendo accessori, non costituiscono unità immobiliari, possono far considerare il piano terreno, come 1º livello e pertanto determinare la necessità di installazione dell'ascensore all'edificio costituito da seminterrato (cantine) piano terra, primo e secondo piano?

Risposta
Considerate le finalità della legge sulle barriere architettoniche è da ritenere che l'obbligo di installare l'ascensore sussista in
..... (continua)  

3

Domanda
E’ possibile costituire la servitù di passaggio coattivo in favore degli edifici di civile abitazione in modo da garantire, ai mutilati ed agli invalidi con difficoltà di deambulazione, un adeguato accesso alla pubblica via?

Risposta
Con sentenza n.
..... (continua)  

4

Domanda
Le disposizioni contenute nella legge 13/89 e successive modificazioni sono applicabili in via generalizzata?

Risposta
Secondo il Consiglio di Stato, dec. N.
..... (continua)  

5

Domanda
E’ possibile procedere alla costruzione di un edificio unifamiliare, da parte di un portatore di handicap, senza riservare lo spazio per i parcheggi di cui all’articolo 2 della legge 122/89?

Risposta
La risposta e'
..... (continua)  

6

Domanda
Si vuole installare l'ascensore in un condominio formato da 5 piani. Inizialmente c'e' un'unica rampa dopo si formano due scale. Il vano scala e' di larghezza di 1,20 metri. Il Comune il 30 giugno 1994 ha approvato ai sensi dell'articolo 26 della legge 28 febbraio 1985, n. 47, il taglio della scala riducendola a 0,90 centimetri. Ma la legge 148/87 e il Dm 246/87, dicono che il vano scala non deve essere inferiore a 1,05 metri. E' legittimo che il Comune abbia approvato il taglio della scala?

Risposta
La normativa citata e' ormai
..... (continua)  

7

Domanda
La costruzione di una rampa che consente l'accesso alla chiesa da parte dei disabili necessita di svilupparsi per un tratto nel cortile parrocchiale e per un altro tratto su suolo comunale (strada).Qual e' la procedura da seguire per poter costruire la rampa?

Risposta
L'articolo 2, comma 60.7, lettera b) della legge
.... (continua)  

8

Domanda
In un fabbricato di nuova costruzione su due piani, composto da otto unita'  immobiliari, di cui sette a uso abitativo-residenziale e una, posta al primo piano, a uso ufficio direzionale, sede di attività' non aperta al pubblico non soggetta alla normativa sul collocamento obbligatorio, si chiede se per il rilascio del certificato di agibilità' da parte del Comune relativo al cambio di destinazione d'uso dell'unita' immobiliare da residenziale a direzionale senza esecuzione di opere, debba essere installato il dispositivo per rendere la scala accessibile (servoscala).

Risposta
L'articolo 1 della legge
..... (continua)  

9

Domanda
Desideriamo sapere se i locali nei quali un medico odontoiatra esercita la sua attività professionale sono soggetti alle disposizioni di cui alla legge 13/89 sugli handicappati.

Risposta
Se l'edificio è stato costruito dopo l'entrata in vigore della legge
..... (continua)  

10

Domanda
Nel decreto 236 del 14 giugno 1989 si legge al Capo II, articolo 3, al punto 3.2 "L'ascensore va comunque installato in tutti i casi in cui l'accesso alla più alta unità immobiliare è posto oltre il terzo livello, compresi i livelli interrato e/o porticati". Per primo livello fuori terra si intende il primo piano e pertanto non occorre l'ascensore fino al terzo piano (cioè per edificio composto da piano terra, primo, secondo e terzo piano)? L'eventuale livello interrato costituito da cantine, che essendo accessori, non costituiscono unità immobiliari, possono far considerare il piano terreno, come 1º livello e pertanto determinare la necessità di installazione dell'ascensore all'edificio costituito da seminterrato (cantine) piano terra, primo e secondo piano?

Risposta
Considerate le finalità della legge sulle barriere architettoniche è da ritenere che l'obbligo di installare l'ascensore sussista in
..... (continua)  

               

  

Home page | In primo piano | Legislazione | Enti normativi | Norme tecniche | Aziende | Forum | Faq | Special links | Come abbonarsi